PERCHE’ SANREMO E’ SANREMO

La 64.ma edizione del festival di Sanremo sta per aprire i battenti promettendo, come ogni anno, ascolti da record, lustrini o paillettes a volontà e grandi scenografie pronti ad abbagliare milioni di telespettatori, fedeli e non.

Formula vincente non si cambia.  Con la conferma del duo Fazio – Littizzetto, anche il meccanismo della doppia canzone in gara introdotto ex-novo nella passata edizione, viene riproposto in quella odierna a mo’ di compromesso tra l’atavica riluttanza degli artisti ad accettare il verdetto, sempre temuto, dell’eliminazione, e la necessità di assicurare verve e suspense alla competizione canora pur sacrificando, in questo caso, una delle due canzoni anziché l’interprete.

Non è che questo meccanismo, tanto decantato da Fazio come fiore all'occhiello del “suo” festival, abbia attirato tanti big della canzone. Leggendo il cast di questa edizione si direbbe proprio il contrario, a parte qualche eccezione come Ron, Francesco Renga e Antonella Ruggiero.

Ma c’è da scommettere che anche questo festival riuscirà ad incollare davanti al televisore milioni di spettatori che nell'era della recessione economica, faranno volentieri a meno di una pizza o di una cena al ristorante per gustarsi comodamente da casa (e col portafoglio intatto) lo spettacolo più atteso dell’anno.

Perché Sanremo è Sanremo

Ecco gli artisti e le canzoni in gara:

Arisa – Lentamente e Controvento
Cristiano De André – Invisibili e Il cielo e’ vuoto 
Giusy Ferreri – L’amore possiede il bene e Ti porto a cena con me
Frankie Hi-Nrg – Pedala e Un uomo è vivo
Raphael Gualazzi con Bloody Beetroots – Liberi o no  e Tanto ci sei 
Noemi – Bagnati dal sole e Un uomo è un albero
Giuliano Palma – Così lontano e Un bacio crudele
Perturbazione – L’Unica  e L’Italia vista dal bar 
Francesco Renga – A un isolato da te e Vivendo adesso
Ron – Un abbraccio unico e Sing in the rain
Renzo Rubino – Ora e Per sempre e poi basta
Antonella Ruggiero – Quando balliamo e Da lontano 
Francesco Sarcina – Nel tuo sorriso e In questa città
Riccardo Sinigallia – Prima di andare via e Una rigenerazione

Commenti