LA BELLA STAGIONE

E la bella stagione si prospetta migliore
Tutti guardano attenti il tiggì delle venti
Che cosa accadrà ? Che giorno sarà ?
Domani chissà che tempo farà?

La bella stagione profuma di viole
di nuovi indumenti che cambiano i tempi
La gente in città non si vede più
e tu te ne stai con gli occhi verso il blu
Al Bar dello Sport Mario non c'è più
È dai parenti giù

L'autostrada che va in riviera per questa sera
C'è un ingorgo però all'uscita di Bordighera cambierà
Questa notte sarà una notte di nuove stelle
e qualcuno farà un bel sogno che sulla sua pelle ricadrà

E la bella stagione brucia forte col sole
sulle spiagge e nei porti coi bikini più corti
C'è chi se ne sta ad aspettare al bar
La coca o il caffè succhiando quel che c'è
E il giorno che già si cala verso il blu
Rimani solo tu e la bella stagione
che ti fa stare giù
La bella stagione che non ti piace più

(Testo e musica di V.Borrelli. 

Tratto da "Le parole del mio tempo")