IN DUE NEL VINO

Lasciamo tutti i nostri problemi
nel traffico della città
e poi rubiamo quattro pensieri
a questa notte che verrà
Se il vino ci ha trovati invecchiati 
è colpa della nostra realtà
se adesso bevo un altro bicchiere 
non è il mio corpo che ha sete

Guarda che al mondo nessuno vuol darci una mano
se siamo sbagliati vuol dire che ci hanno ingannati

Nei giochi di luce inventiamo un letto di futilità
ridiamo tanto per non farci scoprire dalle ombre della verità

E siamo arrivati già a metà dell'incoscienza
cos'è che ci rende schiavi di questa sofferenza?

In due nel vino e il mondo lasciamolo là
in due nel cielo chissà se è vero o no che ti odio un po’
La città si risveglia forse ancora assopita
e noi ci arrendiamo alla nostra vita

E poi chissà se anche tu sei come me?
Chissà se nell'anima c'è ancora la voglia 
di stare abbracciati
nel fumo di questa stronza città?

Che strano desiderio ci prende in due piegarci alla nullità
e fare poi qualche altra cazzata vendendoci la libertà
E andare avanti senza ideali perdendo tutte le occasioni
morire senza più credenziali magari in tutte le stagioni

Musica prendimi e scivola sopra il mio corpo
persuadi anche lei e poi riportala al mondo

Ma in due nel vino ci s’incontra per complicità
In due nel sole chissà se è vero o no che ti amo un po’
La città ormai sbadiglia per la solita storia
e noi naufraghiamo nel nostro mistero ancora

E va quest’età con un anno in più
chissà se nell'anima c'è ancora la voglia
di stare abbracciati 
nel fumo di questa stronza città?

(Testo e musica di V. Borrelli.

Commenti

Post più popolari