TRISTEZZA

Al di là di questa neve
al di là di chi non si vede
c'è qualcosa che rallegra
la tristezza di una sera

Bella e vera la mia idea
va al di là di queste frasi
ruba sogni già sfruttati
sfiora le realtà di ieri

e porta quel vento di nostalgia
a una poesia

Che tristezza non capirsi con se stessi
Che vigliaccheria subire quei riflessi
di una vita unica e un po’ assassina
che ti sveglia puntualmente la mattina

Va da sé anche stavolta
la tua assurda fantasia
ti regala un po’ per volta
una squallida ironia

Con ragione o con torto
con la rabbia che ha in corpo
sputa i suoi controsensi
fantasia che si addormenta

senza rumore senza far nulla
e piano si annulla

Che tristezza amarti un po’ per conto tuo
maledetta voglia di sentirti tuo
Forse in fondo la mia vita l'ho anche amata
ma confuso nel mio buio non l'ho capita

E ora che va tutto bene
mi viene il dubbio di essere solo
con le mie idee

Che tristezza fingersi magari eroi
per scaricar sugli altri tutti gli sbagli tuoi
Che tristezza illudersi che è facile
vivere così anche se è inutile

(Tratto da "Le parole del mio tempo")